Pedalare in primavera!

Pedalare in primavera!

Tour soleggiati sulle piste ciclabili più belle dell’Alto Adige

In Alto Adige sta arrivando la primavera! Tutta la natura si risveglia e fiorisce nei suoi colori più belli, un vero e proprio spettacolo della natura che si può ammirare al meglio in sella alla propria bici. Non importa se in mountain bike, in bici da corsa o in e-Bike – l’Alto Adige è un vero e proprio paradiso per tutti gli appassionati delle due ruote!

E Judith di Nalles lo sa molto bene, perché la primavera la trascorre più sulla sua bici che a casa sua! 🙂

 

Ciao Judith. La bicicletta per te è una passione o anche un‘attività sportiva?

È un po‘ entrambe le cose! Vado in bici sin dalla mia infanzia e negli ultimi anni ho anche partecipato a diverse gare. Da una parte adoro cimentarmi sui percosi più difficili e su tracciati impegnativi di uphill e downhill. Dall’altra parte, la bici per me è la passione più grande! Mi piace andare sia in mountain bike che in bici da corsa e la sera, dopo il lavoro, adoro salire in sella e godermi spensierata i paesaggi all‘imbrunire. Anche nel weekend mi piace esplorare l’Alto Adige in bicicletta e scoprire nuovi e avvincenti percorsi ciclistici.

Vacanze in bici in Alto Adige - Su per le montagne con la bicicletta mountain bike

 

Perché credi che l’Alto Adige sia la meta ideale per chi ama andare in bici?

Perché la nostra regione offre davvero tante possibilità per esplorare la natura su due ruote: splendidi percorsi attraverso i vigneti e i meleti in fiore in primavera, tour soleggiati su per le montagne in estate ed itinerari costellati di profumi e colori nel periodo autunnale. E, se non fa troppo freddo, è possibile andare in bici anche in inverno.
Passi, montagne, valli, città – in qualunque posto andiate, in Alto Adige potrete ammirare un bellissimo e variegato paesaggio naturale. Inoltre, ci sono piste ciclabili adatte sia agli esperti che ai principianti: chi ama la mountain bike, ad esempio, può decidere se salire in montagna in bici o se prendere la funivia all‘andata e percorrere in bici solo la discesa.

 

Quali sono le migliori piste ciclabili per i principianti e le famiglie?

Io consiglio vivamente le piste ciclabili nei dintorni di Appiano e del Lago di Caldaro. Non sono troppo impegnative da percorrere e offrono un Panorama davvero meraviglioso. Anche la pista ciclabile da Malles in Val Venosta fino a Merano è un percorso ideale sia per grandi che piccini, motivo per cui è anche molto apprezzato dalle famiglie. Se la strada dovesse essere troppo lunga o impegnativa, lungo il percorso avete la possibilità di prendere il treno e tornare al punto di partenza.

Vacanze in bici in Alto Adige - Un tour in bici con tutta la famiglia

 

E invece quali percorsi raccomanderesti ai ciclisti più esperti?

L’Alto Adige è ricco di percorsi specializzati. Proprio davanti alla mia porta di casa – nella zona intorno a Merano 2000 e al Monzoccolo – ci sono splendidi single track tecnici, adatti ai più esperti. Un magnifico tour in mountain bike che consiglio per l‘estate è il giro del Passo di Gola attorno al Gruppo delle Vedrette di Ries: si parte dalla Valle Anterselva, si sale per il Passo Stalle verso il Tirolo e poi si attraversa il Passo di Gola verso Campo Tures. Chi vuole, può percorrere questo percorso anche al contrario. Anche i passi dell’Alto Adige sono splendidi da percorrere in bici da corsa e, soprattutto nelle giornate di traffico limitato, scoprire ed esplorare queste zone è davvero un piacere.

 

In Alto Adige vengono organizzati diversi Bike Day e competizioni ciclistiche. Vi hai mai partecipato? E se sì, a quali?

È vero, in Alto Adige, dalla primavera all’autunno, hanno luogo varie competizioni ciclistiche. Io ho partecipato a diversi concorsi regionali ed internazionali. Gli esperti di mountain bike conosceranno sicuramente la gara MTB Südtirol Cup, un circuito di gare di cross-country (disciplina olimpica) con diverse tappe in tutto l’Alto Adige. Probabilmente la gara di mountain bike più importante e più seguita della regione – nonché la mia competizione ciclistica preferita! – è la Marlene Südtirol Sunshine Race, con oltre 800 atleti provenienti da più di 26 nazioni. Ogni anno, ad aprile, questa gara si svolge a Nalles ed è un must per ogni professionista della mountain bike. Naturalmente esistono anche competizioni in cui anche i principianti possono mettere alla prova le loro abilità sportive, come  l’Ortler Bike Marathon, la Dolomiti Superbike o la Sellaronda Hero, una delle gare ciclistiche di MTB più impegnative in Europa. Inoltre, in Alto Adige hanno luogo anche diverse gare su strada, sia competizioni di un giorno, corse a tappe o prove a cronometro in montagna: anche per quanto riguarda questo tipo di competizioni, c’è qualcosa per tutti i gusti.

 

Andare in bicicletta in primavera è davvero un sogno! Perché?

Sicuramente la primavera è una delle stagioni più belle dell’anno per andare in bici in Alto Adige. A seconda del meteo, già a fine febbraio spesso è già possibile salire in sella e godersi i primi raggi di sole. Inoltre, in primavera non fa ancora caldo come in estate ed il clima mite permette di affrontare le salite più gradevolmente.

Vacanze in bici in Alto Adige - Percorsi ciclabili molto belli tra le montagne

 

Quali altre stagioni dell’anno sono ideali per andare in bici in Alto Adige?

Un’altra delle mie stagioni preferite per dedicarmi alle due ruote è sicuramente l’autunno. Specialmente a settembre e ad ottobre si può ancora esplorare tranquillamente il paesaggio soleggiato di montagna o salire su per i passi alpini. Una cosa è certa: il paesaggio autunnale, costellato di fascino e di colori, è davvero una meraviglia per gli occhi e per l‘anima!

 

Alcuni consigli importanti da dare a chi vuole andare in bici in Alto Adige?

Proprio come per un’escursione in montagna, la cosa più importante è preparare bene il proprio tour in bici. Quinzi, innanzitutto, organizzate con cura il vostro percorso. Se l’itinerario dovesse essere troppo lungo e doveste essere assaliti dalla stanchezza, potete sempre proseguire in treno o tornare servendovi dei mezzi di trasporto pubblici. Un altro consiglio importante è quello di portare sempre con voi acqua a sufficienza e qualche piccolo snack. Lungo il percorso, infatti, non sempre si trovano punti di ristoro ed è meglio organizzarsi per tempo. Ultimo consiglio: portate sempre con voi la camera d’aria, la pompa dell’aria e il vostro kit di riparazione, per non rischiare di trovarvi con la bici rotta e senza strumenti per ripararla.

 

Se venisse a trovarti un/‘ amico/a dall’estero, che giro in bici gli/le faresti fare?

Se venisse con la bici da corsa, lo/la porterei a fare il giro da Nalles attraverso il Passo della Mendola e il Passo delle Palade fino a Lana. Un itinerario da favola con splendide salite, due passi di montagna e un panorama mozzafiato.
Se venisse con la mountain bike, lo/la porterei a Meltina, agli Omini di Pietra, a Merano 2000, per poi scendere in bici insieme da Avelengo fino a Postal. Un tour spettacolare con bellissimi single track, un meraviglioso panorama di montagna e comodi e accoglienti punti di ristoro lungo il percorso.
Se venisse senza la bici, gli/le consiglierei subito di noleggiarne una qui in Alto Adige! E poi… si parte 🙂

Vacanze in bici in Alto Adige - Judith con la sua bicicletta

 

Natura, escursioni, tradizione, eventi e gastronomia – l’Alto Adige per noi non ha segreti! Siamo felici di darvi consigli e dritte utili e di presentarvi le facce più belle della nostra regione. Viaggiate con noi attraverso l’Alto Adige e imparate a conoscerne i posti e le persone...

La tua vacanza