In alto i calici!

In alto i calici!

Ogni anno arriva il momento di festeggiare la notte di San Silvestro, ma quest'anno optiamo per un programma alternativo.

Tutti gli anni, a partire dal mese di novembre, la domanda è sempre la stessa: “Che si fa a Capodanno?”. La maggior parte delle volte è troppo tardi per prenotare una baita romantica e troppo presto per l’acquisto di alcolici per un party in casa, cosa per cui, spesso, ci sentiamo troppo “cresciuti”. Allora perché non considerare un Capodanno alternativo in Alto Adige? Come potete immaginare, noi ci abbiamo già pensato:

L’incanto della baita di montagna, ma un po’ diverso

Che si possa campeggiare anche in inverno già lo sapete. Ma quest’anno il vostro giaciglio alpino nella notte di San Silvestro non sarà sopra la montagna, bensì sotto e, precisamente, ai piedi del maestoso massiccio dello Scilliar. Al Camping Seiser Alm, avrete la possibilità di prendere una piazzola per il vostro camper, ma anche di affittare una delle accoglienti case mobili in legno di cirmolo. La vista sulla Dolomiti, verso il nuovo anno: un’alternativa perfetta ai classici fuochi d’artificio.


Con il sole in fronte

Il sole che sbuca perfettamente tra le guglie delle Tre Cime: accade solo poche volte all’anno. Per vedere questo spettacolo della natura bisogna essere nel posto giusto al momento giusto, nel cuore delle Dolomiti di Braies, sul Picco di Vallandro. Avere il mondo sotto i propri piedi, a 2.838 metri di altitudine, e poter quasi afferrare il sole infuocato è fantastico non solo nel periodo natalizio. Perché non approfittarne proprio nella notte di San Silvestro? Il primo giorno del nuovo anno non potrebbe avere inizio migliore.


Siamo in sciopero

Perché non rinunciare al caos della notte di San Silvestro e trascorrere il 31 dicembre come se fosse un giorno normale? Le grandi città diventano caotiche e la tentazione di correre ad un punto di car sharing e scappare verso sud è grande. A Cornaiano, per esempio, il sole splende più a lungo e ciò rende la zona ideale per una passeggiata di San Silvestro. La perfetta conclusione della camminata è un aperitivo in cantina, durante il quale brindare ad una degna conclusione d’anno. E lo si può fare anche la sera presto! Ricaricati di energia positiva: così comincia il nuovo anno. E mentre gli altri staranno scontando i postumi della notte di San Silvestro nel proprio letto, perché non darsi ad una bella camminata proprio nella giornata del primo gennaio tra gli omini di sasso della Val Sarentino, magari in solitaria. Il divertimento è garantito!

Lontano dai botti

Può essere romantico anche ammirare i fuochi d’artificio sulla città di Bolzano da un punto panoramico privilegiato come Colle, San Genesio o Santa Maddalena, i posti prediletti dagli altoatesini nella notte di San Silvestro. Un’alternativa meno affollata è Appiano: consiglio di preparare un cestino con champagne e qualcosa da sgranocchiare e avventurarsi sulla strada per il paesino vitivinicolo alle porte di Bolzano. Raggiungete, a piedi dal centro oppure in automobile, il colle Kreuzstein (letteralmente, la rocca della croce) ai piedi del Passo Mendola. Potrete godervi lo spettacolo in completa tranquillità da un’accogliente panchina in legno!


Il silenzio dei fuochi d’artificio

3, 2, 1… Silenzio! Probabilmente il primo San Silvestro in cui i propri buoni propositi si sentono forte e chiaro anche a mezzanotte. L’Abbazia di Monte Maria e la sua dependance per gli ospiti offrono un ambiente unico in cui è possibile ascoltare profondamente se stessi ed iniziare il nuovo anno con consapevolezza e nuove intuizioni.


Lo sport è…

…sano e dà al corpo il giusto slancio per iniziare al meglio il nuovo anno. Allora perché non partecipare alla corsa internazionale di San Silvestro, misurandosi con l’élite mondiale? Professionisti o amatori, chiunque può partecipare alla BOclassic, la corsa bolzanina di San Silvestro. Con partenza e arrivo in piazza Walther, il percorso si snoda attraverso la città, permettendovi di assorbire il fascino di Bolzano con tutto il vostro corpo. Registrarsi è facile, cliccando il seguente link: www.enternow.it/de/browse/boclassic2017


Un grande classico

Se non vi va di avventurarvi in un mondo sconosciuto, avete ricevuto solo rifiuti dai rifugi di montagna e per motivi di salute non bevete più di un bicchiere di vino rosso al giorno, resta sempre il ricco programma offerto dalle nostre due città preferite facendo il conto alla rovescia a Bolzano o Merano.

Alla salute e felice anno nuovo a tutti!

Lisa è una chiacchierona che solo un foglio bianco immacolato riesce a fare stare in silenzio. E‘ tutto tranne che pigra ed ama la frenesia della metropoli unita alla solitudine dei luoghi più selvaggi. Quando tutto diventa troppo caotico attorno a lei, le piace rifugiarsi nella pace delle sue montagne. Senza il suo taccuino, però, non osa scalare nessuna cima. Perchè, si sa, le idee migliori nascono a più di 2.000 metri d’altezza!

La tua vacanza