Dolce pedalare lungo la Strada del Vino dell’Alto Adige

Dolce pedalare lungo la Strada del Vino dell’Alto Adige

Un percorso immerso nel verde che si snoda da Nalles fino a Salorno

Provate a dare un’occhiata a quelle classifiche sulle città che hanno la percentuale più alta di felicità per ogni abitante, poi quelle che possono vantare 300 giorni di sole l’anno, poi prendete una di quelle classifiche a livello nazionale che ogni anno vengono condivise dai migliori quotidiani nazionali che comparano servizi, ambiente, salute, asili, affari, lavoro e popolazione… Con ogni probabilità in ognuna di queste classifiche troverete Bolzano.

Come se non bastasse, oltre ad essere ai vertici di qualunque classifica, il piccolo capoluogo altoatesino ha anche un primato da tanti trascurato… La possibilità forse unica in tutt’Italia di passare da una città di quasi centomila abitanti, dritti dritti nel cuore verde della natura in quindici minuti, con l’ausilio di una bicicletta.

L’Alto Adige (Südtirol) ha la rete ciclabile più articolata, organizzata e vasta di tutte le regioni italiane. Queste vie offrono facilmente la possibilità di raggiungere Bolzano partendo da altre nazioni come l’Austria e la Svizzera attraverso la verdissima Val Venosta e l’affascinante Val Pusteria, per esempio.

Per non parlare del piacere di assaporare pendii leggiadri e colori lussureggianti e vivi da far perdere i sensi costeggiando la splendida Strada del Vino, che porta da Nalles – pochi chilometri a nord di Bolzano – fino a Salorno, al confine col Trentino.

IMG_6364

Provate a non perdervi nel profondo verde intenso delle vigne soleggiate, accarezzate da un clima dolcemente mediterraneo – da aprile a ottobre – che fa da contorno a questa valle incantata ideale per escursioni primaverili ed estive.

Numerosi laghi, centinaia di cantine, migliaia di vigne, centinaia di migliaia di grappoli d’uva, milioni di chicchi…

Profumi di Pinot nero e Gewürtztraminer che ci avvolgono, ci soffocano di piacere.

IMG_6391

Rapiti dai paesaggi, sedotti dai profumi, estasiati da scorci meravigliosi e protetti da una pista ciclabile in tutta sicurezza dove l’unico pericolo può provenire dal passaggio di un trattore strapieno di grappoli d’uva, ma a 10 Km/h.

Da Bolzano in pochi minuti si raggiunge Frangarto, dove una sensibile pendenza ci permetterà di testare gambe e polmoni. Attraverso boschi, giochi di luce e ombre, il profumo della primavera che anticipa l’estate; si arriva ad Appiano, dove si puó scegliere se continuare verso gli intimi laghi di Monticolo; nascosti e meravigliosamente immersi nella natura, oppure proseguire giù verso quello splendore di lago che d’estate attira turisti da mezza Europa: il famigerato lago di Caldaro.

Un lago dal sapore mediterraneo, calmo e dai paesaggi più puri, circondato da pendii incantati che ogni amante della Mountain Bike può testare. I cicloturisti meno estremi invece, hanno la possibilità di scegliere se pedalare da una parte o dall’altra del lago proseguendo poi attraverso Termeno e Cortaccia.

IMG_6361

A suggellare questo fiore all’occhiello dell’Alto Adige, la parte più “gustosa” dell’itinerario è sicuramente quella enogastronomica. La Strada del Vino altoatesina infatti è ricca di tradizioni vinicole con cantine storiche fondate più di cento anni fa, con la stessa meticolosa passione della gestione familiare che in tempi moderni e sempre più difficile da scorgere, ma che regala qualcosa di più autentico, più puro rispetto ad una semplice azienda.

Così vi consigliamo di perdervi in qualche cantina, famosa o meno che sia, per assaggiare un sorso di Alto Adige, accompagnato da un immancabile pezzo di speck e Schüttelbrot, qualche formaggio del contadino del maso che sorge a due passi e che vi delizierà con accompagnamenti di marmellate fatte in casa e miele a metro zero, ovviamente. Per concludere la parentesi food del percorso, non fatevi mancare una bella grappa.

IMG_6368

E se ad un tratto, fermandovi tra una pedalata e un’altra per prendere fiato, vi guardate intorno e non credete ai vostri occhi… Non stupitevi, siete solo in Alto Adige.

Se non avete nessuna voglia di portare la vostra bici in vacanza? Non c’è problema… Potete affittarla direttamente in Alto Adige, per esempio ad Appiano:

Sanvit Snc (www.sanvit.com)
Via Sill 70/A
39057 Appiano s.s.d.v. (BZ) – Italia

Denis Strickner – www.nonsoloturisti.it

Molto Travel e poco Blogger.
 Condividere emozioni, sentimenti e sensazioni con le persone che amo. Questa è la mia missione. Raccontare storie e luoghi a cuore aperto è quello che so fare meglio ed è quello che continuerò a fare, per sempre.

La tua vacanza