Un bagno di lana

Ecco perché non dovremmo fare il bagno solo nell’acqua, nelle foreste o nel fieno

Acqua, siero di latte, foreste (sì, avete letto bene: Bagno nel bosco), fieno e... lana! Cosa accomuna tutti questi elementi? La possibilità di immergersi in un bagno di completo relax!

Un bagno nella vera lana di pecora è estremamente rilassante e ha un effetto curativo. I popoli antichi avevano scoperto il potere straordinario della lana centinaia di anni fa e negli anni ‘70 questo prodotto naturale veniva utilizzato per curare scottature, contusioni, febbre e raffreddori: la lana veniva applicata sul petto per curare la polmonite e sulle articolazioni per alleviare i reumatismi e l’artrite. Si narra, inoltre, che la lana faccia miracoli contro l’insonnia. Il bagno nella lana di pecora, dunque, non è una novità: eppure con il passare del tempo quest’usanza è caduta nell’oblio, dimenticata da tutti. Ma negli ultimi anni il bagno di lana è rifiorito nuovamente.

E per fortuna! Perché la lana è un toccasana per la pelle, le ossa, i muscoli e la struttura cellulare. Inoltre, la lanolina contenuta nella lana è talmente pura e delicata che ne beneficiano proprio tutti, anche coloro che hanno la cute molto sensibile.

Lana - Bagno di lana

In Alto Adige alcuni hotel e fattorie offrono la possibilità di provare questo trattamento di benessere e relax nella lana. Tra questi, l’hotel Arosea, il Bio-Vital Hotel Theiner's Garten e l'Hotel Waltershof in Val d'Ultimo. Anche nel Centro Spa & Vital delle Terme di Merano il prezioso e soffice prodotto naturale viene impiegato per bagni di lana in preziosi tini di legno.

Uno dei pionieri del bagno di lana in Alto Adige è proprio Margit Rottensteiner: da oltre 15 anni offre la possibilità di immergersi in un rilassante bagno di pelo di pecora all’hotel Weidacherhof sul Renon. La contadina ha creato un metodo tutto suo: vi avvolge in un soffice vello di lana finissima dai piedi al collo, a partire dal lato destro o sinistro a seconda dell’effetto desiderato del trattamento – calmante o vitalizzante. Dopodiché si entra in una vasca di legno cirmolo completamente rivestita di lana vergine e si viene coperti con una coperta, anch’essa di lana. Ora non vi resta altro che appoggiarvi e accoccolarvi in questo soffice nido: godetevi il puro relax per tre quarti d’ora e ricaricate le vostre energie.

Avvolgimento in lana - Bagno di lana

Il profumo della natura pervade corpo e anima e presto si percepisce nitidamente il calore che penetra in profondità in tutti gli strati della pelle, in modo completamente naturale! La profondità è tale da alleviare la tensione muscolare e aumentando la circolazione sanguigna. Dopo soli dieci minuti la temperatura corporea sale fino alla cosiddetta “febbre di guarigione”, a circa 38,5 gradi. Durante il bagno, tuttavia, non si ha mai la sensazione di calore eccessivo, bensì una piacevole sensazione di tepore equilibrato.

In pochi sanno che la lana, oltre a riscaldare, è anche impermeabile all’aria e all’umidità: essa può infatti assorbire fino al 40% di umidità, rilasciandola nuovamente nell’aria. Durante un bagno di lana le cellule morte e le tossine vengono rilasciate con il sudore e le infiammazioni si placano.

Oasi di benessere - Bagno di lana

“Il bagno di lana porta ordine nella vita. Esso aiuta a liberare i blocchi di energia nel corpo”, spiega Margit. “Ricevo spesso feedback positivi da parte dei miei clienti, che confessano come dopo il bagno di lana riescano a pensare in maniera più chiara e libera. La lana armonizza il benessere del corpo. Il suo potere è incredibile e la cosa sorprendente è che tutti possono sperimentarlo. Anche i bambini con la febbre o soggetti con malattie pre-esistenti. Semplicemente, un vero bagno di salute!

Questo Alpine Wellness è estremamente suggestivo in inverno, dopo una lunga sciata, oppure in autunno al termine di emozionanti escursioni in mezzo al foliage. Tuttavia il Weidacherhof sprigiona tutta la sua magia anche in estate, per rilassare i muscoli con il morbido vello di lana dopo sfiancanti camminate sulle vette dell’Alto Adige. Un calore che avvolge corpo e cuore.

Foto: © Florian Berger, Therme Meran/Tappeiner;
Condividi
Petra scrive e legge in Val d' Ultimo. Ama la natura e il buon cibo, così come il suo lavoro e la vita nel suo maso. Anche se ama molto viaggiare e scoprire nuovi paesi, ritorna sempre con grande gioia a casa: il luogo più bello al mondo dove vivere.

La tua vacanza