Lisa Maria Kager

Blogger: Lisa Maria Kager

Raccontaci chi sei e da dove vieni in poche parole.

Il mio nome è Lisa Maria Kager, ho 22 anni e vengo da San Paolo, un piccolo paesino situato nel cuore dell’Oltradige nel quale sono cresciuta. Da qui mi sono spostata a Monaco, dove ho trascorso gli ultimi tre anni della mia vita studiando romanistica. Parlo sei lingue e parlo molto, sono spesso la chiacchierona del gruppo. Mi piace viaggiare così da poter sviluppare ancora più a fondo la mia passione per le lingue. Se invece cerco la pace interiore, mi dedico allo yoga o me ne vado sulle vette delle montagne dove è la bellezza della natura, ogni volta, ad obbligarmi ad un momento di silenzio assoluto.

 

Che cosa ti rende un esperto dell’Alto Adige?

Quando racconto alle persone da dove vengo, di solito segue sempre una prima frase: “Ma quindi, ti senti più italiana o più tedesca?”. “Sono altoatesina”, rispondo di solito. In me si mischia un po’ tutto questo: il dialetto altoatesino e il temperamento italiano. Crescere in questo melting pot di culture significa acquisire nel tempo una visione del mondo più ampia. Per questo motivo della mia terra amo sia il lato italiano che quello tedesco e sono convinta che dal miscuglio di lingue e mentalità diverse possa nascere davvero qualcosa di meraviglioso. Amo i luoghi dai quali provengo e questo mi porta a scoprire sempre nuovi angoli sconosciuti, a cercare nuovi personaggi e nuove storie. E’ questo che mi rende esperta dell’Alto Adige.

 

Cos’ha di speciale l’Alto Adige secondo te?

Cime appuntite e valli profonde, immensi ghiacciai e distese di vigne, laghi scintillanti e boschi colorati, piccoli paesini storici e caratteristici e città moderne. Da nessun altra parte del mondo è possibile trovare così tanta variabilità. Per questo amo così tanto la mia terra.

 

Qual è il tuo angolo di Alto Adige preferito?

Casa mia! Amo il sapore mediterraneo che regala il sud dell’Alto Adige. Le distese di meleti e vigneti, unite al pietrame scuro delle montagne sullo sfondo danno vita davvero ad un quadro stupendo.

 

L’attività preferita dagli altoatesini DOC?

Quando gli altoatesini non lavorano, trascorrono molto tempo nella natura. Non importa se per sciare in inverno, nuotare in estate, fare passeggiate in autunno o andare in bicicletta in primavera. Ogni sportivo in Alto Adige trova il suo paradiso, ad ogni stagione. La regione offre inoltre cibi autentici agli amanti della buona cucina. Non importa che si tratti di Schluzkrapfen (ravioli con spinaci e ricotta), di uno Strauben dolce alle feste di paese, frutta fresca in autunno o i canederli gustosi in inverno. Nel menù altoatesino ce n’è davvero per tutti i gusti.

 

Consiglio per una vacanza perfetta in Alto Adige? 

Per una vacanza perfetta in Alto Adige consiglio, se possibile, di pianificare il meno possibile. Bisogna lasciarsi un po’ trasportare dallo stile di vita altoatesino per raggiungere i luoghi più belli della regione.