Cinzia Patruno

Blogger: Cinzia Patruno

Raccontaci chi sei e da dove vieni in poche parole

Mi presento: sono Cinzia e vengo da Levico Terme, un paesino termale sulle sponde dell’omonimo lago nella vicina provincia di Trento. Dopo aver vissuto, studiato e lavorato in Italia e all’estero, non ho potuto resistere al richiamo della mia regione, un piccolo paradiso per gli amanti, come me, degli sport outdoor, del cibo autentico, delle montagne e dei laghetti alpini.

 

Che cosa ti rende un esperto dell’Alto Adige?

Le escursioni sulle Dolomiti: la mia passione per l’arrampicata alpinistica mi ha portata sul gruppo del Sella, sul Catinaccio e sulle torri del Vajolet, tra Alto Adige e Trentino. Non amo però la parola esperto: mi piace guardare alle cose come se fosse sempre la prima volta, essere ogni giorno una neofita con una grande voglia di scoprire.

 

Cos’ha di speciale l’Alto Adige secondo te?

Cultura, natura e prodotti tipici. L’Alto Adige è un importante crocevia tra la cultura italiana e quella tedesca, ricco di contrasti che sono un arricchimento: una buona dose di organizzazione tipica del Nord Europa, unita alla naturale propensione tutta italiana ad accogliere e coccolare i propri ospiti e godersi la vita in compagnia.

 

Qual è il tuo angolo di Alto Adige preferito?

Scegliere sarebbe troppo difficile! Una qualsiasi cima può entrare di diritto nella lista dei miei angoli preferiti di questa magica regione. Mi rende felice anche solo aspettare il treno nella stazione di Bolzano, guardando le creste montuose che dominano la città.

 

L’attività preferita dagli altoatesini DOC?

Innovare: gli altoatesini sono perfettamente consapevoli delle potenzialità della loro regione e la sfruttano al meglio. Che si parli di vino, edilizia sostenibile o eventi culturali, hanno sempre una marcia in più.

 

Consiglio per una vacanza perfetta in Alto Adige?

Approfittate delle contraddizioni e abbinate lo stile di vita italiano a quello teutonico durante la vostra vacanza nel cuore dell’Europa, dove il Nord incontra il Sud: dopo un lungo giro in bicicletta o un’escursione in montagna, godetevi un momento in compagnia assaporando del vino autoctono e i prodotti tipici locali. Lasciatevi stregare dalle leggende di montagna e non perdetevi le Dolomiti al tramonto, quando si colorano di rosa.